Gripdetective

Gripdetective

scrivi una recensione
pubblicato il 04 / 06 / 2020

Accordo con Enel X e proroga dell’offerta Rimborso dell’Elettricità: anche in Italia Volvo punta con decisione a favorire la diffusione delle auto elettrificate

scritto da

Volvo Car Italia ha siglato con Enel X – la business line di Enel dedicata allo sviluppo di prodotti innovativi e soluzioni digitali – un accordo che consentirà ai clienti Volvo di accedere a soluzioni efficaci per la ricarica delle loro auto elettrificate.

L’iniziativa è dunque pensata per coloro che acquistano modelli Volvo Recharge Plug-in Hybrid oppure – in prospettiva più lunga – optano per XC40 Recharge P8 Pure Electric, la prima full electric di Volvo.

L’offerta è articolata su due pacchetti “chiavi in mano” tra i quali i clienti Volvo potranno scegliere: JuicePack Home e JuicePack Full.

L’opzione JuicePack Home comprende:

  • servizio di sopralluogo “Home Check”;
  • fornitura di una JuiceBox da 3,7 kW, 7,4 kW o 22 kW con cavo Tipo 2 Integrato;
  • Installazione standard presso il cliente;
  • assistenza dedicata.

Il JuicePack Full aggiunge ai contenuti del JuicePack Home un Bonus di ricarica da 500 kWh (conteggiati al momento della ricarica) utilizzabile sulla rete di ricarica Enel X, con incluso il servizio di prenotazione delle stazioni di ricarica mediante app Enel X JuicePass. Il servizio utilizza un borsellino virtuale a scalare in funzione dell’energia ricaricata dalle stazioni di Enel X. Inoltre, grazie alle funzionalità avanzate della app Enel X JuicePass si potrà monitorare da remoto e in qualsiasi momento lo stato di ricarica della batteria della propria auto.

La JuiceBox Enel X da 3,7 kW consente di ricaricare in totale sicurezza le auto della gamma Volvo Recharge Plug-in hybrid in tre ore (riducendo di un’ora i tempi rispetto all’utilizzo di una presa di tipo Schuko).

Enel X Accordo Rimborso dell’Elettricità Volvo auto elettrificate

Nel caso invece di un’auto full electric come la nuova Volvo XC40 Recharge P8 Pure Electric, le più performanti JuiceBox Enel X da 7,4 kW (32A monofase) o da 22 kW (32A trifase) consentono di ricaricare il grande pacco batterie nell’arco di una notte da 0 al 100% (per un’autonomia di oltre 400 km), rispettivamente in 11,5 e 7,5 ore.

Per un’auto full electric assai significativo è anche il tempo di ricarica della batteria da 20% a 80%. In questo caso la ricarica avviene rispettivamente in 6 ore da una JuiceBox Enel X da 7,4 kW (32A monofase) e in 4 ore da una JuiceBox Enel X da 22 kW (32A trifase).

Da segnalare che il Decreto-Legge 19 maggio 2020, n. 34 (Decreto Rilancio) prevede la possibilità di ottenere il rimborso del 110% per le spese di installazione se eseguita insieme a interventi di efficientamento energetico.

L’accordo fra Volvo Car Italia ed Enel X è motivato dalla aumentata domanda di vetture elettrificate espressa dai clienti Volvo nel nostro Paese e dal crescente interesse per le tematiche legate alla mobilità sostenibile. L’intera gamma Volvo è oggi disponibile con varianti plug-in hybrid; rispondere alle esigenze pratiche di una clientela in deciso aumento è un dovere per una Casa come Volvo che fa della Sostenibilità uno dei fronti principali del proprio impegno e punta a diventare – anche attraverso l’elettrificazione della gamma – un’azienda a impatto neutro sul clima (climate neutral) entro il 2040.

“Ritengo che l’accordo con Enel X costituisca un passo nella giusta direzione”, afferma Michele Crisci, Presidente Volvo Car Italia. Che aggiunge: “I nostri prodotti elettrificati sono ormai punto di riferimento del mercato in termini qualitativi e godono degli eco-incentivi in quanto particolarmente virtuosi sul piano delle emissioni; ma anche aspetti pratici come la possibilità di ricaricare la propria vettura in modo vantaggioso sono di fondamentale importanza. Fornire ai clienti buone soluzioni su questo fronte significa aumentare la loro propensione all’acquisto di vetture elettrificate. Il ritardo che il nostro Paese accusa in termini di infrastrutture di ricarica lascia presagire che le motorizzazioni ibride giocheranno per lungo tempo un ruolo importante nella transazione verso l’elettrico puro.”

Rimborso dell’Elettricità: offerta prorogata fino al 30 settembre

La validità dell’offerta Rimborso dell’Elettricità consumata nella guida di una Volvo plug-in hybrid – lanciata lo scorso ottobre da Volvo in occasione del reveal della XC40 Recharge – viene prorogata dal 30 giugno al 30 settembre. L’offerta   prevede il rimborso del costo dell’energia elettrica ricaricata per un anno e vale per le vetture plug-in hybrid ordinate dal 16 ottobre 2019 al 30 settembre 2020. L’iniziativa mira a premiare e quindi incentivare l’utilizzo in elettrico della vettura, quindi una guida il più possibile pulita con emissioni ridotte, sottolineando al contempo l’importanza di un uso efficiente dell’energia.

Volvo XC40 Recharge P8 AWD in Glacier Silver

In sintesi, più si guida in modalità Pure, senza emissioni dagli scarichi, più si risparmia.

Il rimborso viene calcolato sulla base del costo medio dell’energia elettrica (fonte Eurostat – Prezzi dell’elettricità per i consumatori domestici) utilizzata nel corso dei dodici mesi presi in considerazione; i consumi e il relativo rimborso potranno essere visualizzati all’interno dell’app Volvo On Call, che è requisito necessario per poter accedere all’offerta.

Interessante infine l’aspetto legato ai clienti Flotte. In questo caso il rimborso dei consumi va infatti al conducente utilizzatore principale del veicolo (sempre se in possesso di app Volvo On Call associata al veicolo) e non all’Azienda alla quale è intestata l’auto. Questo perché, come detto, l’iniziativa intende promuovere il comportamento virtuoso di chi guida in termini di consumi e quindi emissioni. Il vantaggio per l’Azienda è, di riflesso, la riduzione dei costi legati al consumo di carburante, generalmente una delle voci più onerose nella gestione di una flotta aziendale.

L’accordo con Enel X e la proroga dell’offerta Rimborso dell’Elettricità hanno un obiettivo comune: avvicinare i clienti al mondo della mobilità elettrificata fornendo motivazioni ulteriori all’acquisto di un’auto ibrida a ricarica. L’obiettivo di Volvo in Italia è quello di portare le varianti plug-in hybrid a rappresentare il 15% delle vendite totali di Volvo nel mercato nazionale. In tal senso va considerato uno strumento importante anche Care by Volvo, l’innovativa formula di abbonamento all’auto che sostituisce il tradizionale concetto di acquisto. L’offerta Care by Volvo è rafforzata e i dati dei contratti consuntivati dall’inizio dell’anno dimostrano che sta incontrando particolare favore presso i clienti che decidono di passare alla tecnologia ibrida.

Volvo Recharge e l’impegno globale a favore della Sostenibilità.

Le iniziative intraprese sul mercato italiano si inseriscono nel contesto globale dell’impegno di Volvo Cars sul fronte della elettrificazione in funzione della Sostenibilità. L’obiettivo di Volvo Cars per il 2020 è che le auto a tecnologia plug-in hybrid si attestino al 20% delle vendite globali.Con il recente arrivo della Volvo XC40 Recharge P8 Pure Electric, la prima full electric di Volvo, Volvo ha lanciato il concetto di Recharge, una denominazione che si applica all’intera famiglia di varianti ibride plug-in o elettriche pure dei modelli Volvo che necessitano dunque del cavo di ricarica per il loro funzionamento. Il concetto di Recharge diventa di fatto sinonimo di Elettrificazione nell’ambito della gamma Volvo e fornisce una ulteriore dimostrazione dell’importanza del modello XC40 nelle strategie di sostenibilità globali di Volvo dal punto di vista del contenimento delle emissioni di CO2

Entro il 2025 Volvo Cars intende:

  • ridurre del 40% la carbon footprint delle proprie auto;
  • portare le auto esclusivamente elettriche a costituire il 50 per cento delle proprie vendite globali complessive, con il restante 50 per cento dato da modelli ibridi;
  • utilizzare materiali riciclati per almeno il 25% delle parti in plastica delle nuove auto;
  • azzerare l’impatto sul clima delle proprie attività produttive globali.

Inoltre Volvo Cars si è impegnata attivamente per ridurre l’utilizzo di plastica in tutte le sue sedi operative, un processo che ha comportato l’eliminazione degli oggetti monouso in plastica da tutti gli uffici, le mense e gli eventi in tutto il mondo.

© riproduzione riservata