La Superbike fa rotta verso Laguna Seca: anteprima e orari TV del weekend

pubblicato il 09 / 07 / 2019 scritto da

Archiviato il fine settimana di Donington Park con una tripletta per il Campione del Mondo in carica Jonathan Rea e il relativo sorpasso in classifica generale ai danni del ducatista Álvaro Bautista, il circus del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike attraversa l’oceano atlantico e si sposta negli Stati Uniti d’America, in California, dove, a partire dal prossimo venerdì e fino a domenica, il circuito WeatherTech Raceway Laguna Seca ospiterà il nono round stagionale, l’ultimo prima della pausa estiva.

Come di consuetudine, a scendere in pista nell’iconico circuito statunitense saranno i soli piloti della classe regina e, anche per questo motivo, i riflettori saranno tutti puntati sui due protagonisti di questa stagione, Álvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R) e Jonathan Rea (Kawasaki WorldSBK Racing Team / Kawasaki ZX10RR). Lo spagnolo ha dominato la prima parte di Campionato ma negli ultimi tre round non è riuscito ad essere altrettanto incisivo perdendo tutto il vantaggio accumulato ad inizio stagione a favore del nordirlandese che nelle gare in cui non ha vinto è quasi sempre arrivato a podio e, quando Bautista è stato in difficoltà, ne ha approfittato per vincere le gare.
A Donington Park Rea è quindi diventato il nuovo leader di Campionato e ora ha un vantaggio di 24 punti sull’alfiere della Ducati che il prossimo fine settimana dovrà affrontare un circuito, quello di Laguna Seca, su cui non corre dal 2013 e, soprattutto, su cui non ha mai girato con la Ducati Panigale V4 R.

A questo importante appuntamento Pirelli si presenta con due novità. La prima di queste è rappresentata da un nuovo pneumatico da qualifica che i piloti potranno usare solo ed esclusivamente nel corso della Superpole® di sabato e che dovrebbe offrire prestazioni, in termini di tempo sul giro, ancora più elevate rispetto ai pneumatici utilizzati in passato su questo circuito.
La seconda novità riguarda invece il pneumatico da prequalifica SCX, ovvero quella soluzione introdotta da Pirelli proprio quest’anno per permettere ai piloti di aver un pneumatico extrasoft da poter utilizzare nel corso della Superpole in preparazione all’utilizzo del pneumatico da qualifica per il giro lanciato ma anche per la Tissot Superpole Race di 10 giri che si svolge la domenica mattina o, in casi eccezionali, anche per le gare di durata standard. La nuova soluzione SCX in specifica Y0448dovrebbe garantire su questo circuito prestazioni ancora più notevoli rispetto alle soluzioni SCX portate finora da Pirelli.

Il circuito WeatherTech Raceway Laguna Seca sorge a circa 250 metri sul livello del mare, vicino alla cittadina di Monterey, in California, in un teatro naturale adagiato su una collina. Questo tracciato presenta una configurazione variegata con saliscendi e parti veloci alternate ad altre più lente che ne fanno un circuito unico nel suo genere.
È stato costruito nel 1957 ma, prima nel 1988 e poi tra il 2005 e il 2006, ha subìto diverse modifiche sia di allungamento del tracciato sia di tipo strutturale con l’ampliamento delle vie di fuga, la sostituzione dei cordoli, l’allargamento del rettilineo principale e lo spostamento di alcune protezioni, ovviamente con l’obiettivo di renderlo più sicuro.
Oggi presenta una lunghezza di 3610 metri (2,243 miglia), con 7 curve a sinistra e 4 a destra, ed una larghezza di 15 metri con il rettilineo più lungo che misura 453 metri (0.281 miglia).

La sua posizione a pochi chilometri dal mare, ma al contempo in una zona collinosa, può dar luogo a grandi sbalzi di temperatura della pista tra le sessioni mattutine e quelle del pomeriggio. In alcune sezioni particolari come il famoso “Cavatappi” (Curva 8 e 8a), la chicane molto spettacolare situata in cima alla collina che si snoda su un dosso molto ripido e viene affrontata a circa 80 km/h, si assiste a rapidi cambi di direzione in contropendenza che mettono a dura prova il pneumatico anteriore e, al contempo, i molti trasferimenti di carico possono inficiare il grip del pneumatico posteriore.

Le soluzioni per la classe WorldSBK

Per l’appuntamento statunitense Pirelli porta a Laguna Seca 1180 pneumatici, un quantitativo minore rispendo ai round europei perché in questo caso saranno presenti i soli piloti della classe WorldSBK. Come sempre, questo quantitativo prevede sia pneumatici slick da asciutto che pneumatici intermedi e da bagnato.

pneumatici in misura maggiorata 125/70 anteriore e 200/65 posteriore sono confermati anche per questo round e in totale le soluzioni slick a disposizione dei piloti del WorldSBK saranno sei, due anteriori e quattro posteriori.
Per l’anteriore, Pirelli permette di scegliere tra la SC1 di gamma 125/70 in mescola morbida e la SC2 di sviluppo X1071 in mescola media.
Per quanto riguarda il posteriore, a Laguna Seca i piloti ritroveranno la SC0 di gamma 200/65 e quella di sviluppo Y0446, che utilizza la stessa struttura della SC0 di gamma ma una mescola maggiormente orientata alle prestazioni in caso di temperature dell’asfalto particolarmente elevate.
Ma la vera novità è rappresentata dalle soluzioni destinate a qualifica e prequalifica: la nuova SCX in specifica Y0448 e il nuovo pneumatico da Superpole® in specifica Y0449, entrambi al debutto assoluto in Campionato e mai testati prima dai piloti.

Orari TV SBK Laguna Seca

Orari SKY Sport MotoGP HD

Venerdì 12 luglio 

19:30-20:20 – Prove Libere 1

00:00-00:50 – Prove Libere 2

Sabato 13 luglio

20:00-20:25 – Superpole

23:00 – Gara 1

Domenica 14 luglio

20:00 – Superpole Race

23:00 – Gara 2

 

Orari TV8

Sabato 13 luglio 

23:00 – Gara 1

Domenica 14 luglio

23:00 – Gara 2

Orari Eurosport

Sabato 13 luglio 

23:00 – Gara 1

Domenica 14 luglio

23:00 – Gara 2

© riproduzione riservata